Europe Energy in concordato preventivo: A rischio le sponsorizzazioni WithU?

Il 22 gennaio avevo pubblicato un pezzo Intitolato: Le ambizioni di Razali e i rumors clamorosi su WithU in chiusura. L’azienda smentisce!  Lo potete leggere qui a questo link.
misterhelmet.com/le-ambizioni-di-razali-e-i-rumors-clamorosi-su-withu-in-chiusura-lazienda-smentisce/

Prima ancora, il 28 ottobre, avevo parlato di quanto fosse strano che un’azienda, Europe Energy, chiedesse 5 milioni in prestito per fare sponsorizzazioni.
Leggete il pezzo qui!   https://www.misterhelmet.com/withu-soldi-in-prestito-per-sponsorizzare-la-yamaha-il-monza-e-il-bergamo-basket/

Non ne aveva parlato nessuno e ovviamente questo sito era stato l’unico ad essere contattato dal management di WithU per delle spiegazioni da parte del Presidente Matteo Ballarin. Raccolti i virgolettati, restavano i dubbi.
Lo sponsor energetico perdendo il 30% dei suoi clienti in un giorno solo, e continuando a perderne ce l’avrebbe fatta a pagare? Secondo me il problema era serio e la diversificazione del business annunciata (sim, telemedicina, servizi telematici, etc) non sarebbe stata sufficiente.


Niente di illegale. Qualunque azienda, perdendo quasi tutti i clienti in un settore può decidere di differenziare per salvarsi però…
La situazione è di fatto peggiorata ed è arrivata in questi giorni, per Europe Energy, la comunicazione ai creditori della richiesta di Concordato preventivo in continuità presentata sabato 25 maggio dallo Studio Porcaro Avvocati e Commercialisti/Studio Iura Avvocati e seguita da un articolo del Quotidiano L’Arena  che sembra molto tollerante in merito alla situazione. L’articolo, molto indulgente, spiega quante difficoltà ci siano a lavorare nel mondo dell’energia ecc. ecc., con tanto di fotografia lusinghiera dei prestigiosi progetti aziendali etc. Tutto ok, però, di fatto, e andando per le spicce nel ragionamento, il problema attuale è soddisfare i creditori e retribuire i dipendenti. Roba non di poco conto.

Resta difficile da capire se sarà possibile continuare le attività di sponsorizzazione in atto nel calcio (Monza neopromossa in Serie A), nel Basket (WithU Bergamo che gioca in serie B) e, per quanto ci interessa di più, in MotoGP con il team Yamaha RNF che schiera Andrea Dovizioso e Darryn Binder, per non parlare di altre sponsorizzazioni personali su carene e tute.
La promozione in Serie A del Monza Calcio è stata festeggiata sui social con un ritardo clamoroso per un main sponsor e il post sa di addio, ma nel resto delle sponsorizzazioni è in corso tutt’altro che uno sganciamento.

Non è dato sapere se gli accordi relativi alle tranche di pagamento nel calcio, basket e MotoGP sono attualmente rispettati e se saranno rispettati in futuro e questo, se per il Monza Calcio potrebbe non essere un problema, potrebbe diventarlo soprattutto per il team di Razali che avrebbe un’altra tegola da affrontare.
C’è poi anche la curiosità di sapere se, in occasione della presentazione di un altro team motociclistico, il Team femminile  511 che corre nel Women’s European Cup e nell’ELF CIV 30, sponsorizzato da Europe Energy con il marchio WithU, non si sapesse delle difficoltà che avrebbero caratterizzato Europe Energy, dato che la sponsorizzazione risale a marzo, decisamente poco tempo prima delle operazioni che conosciamo.

Alla fine il concordato preventivo viene richiesto dalle aziende al fine di evitare che certi creditori esigano il credito e costringano la società a portare i libri in tribunale. Nel concordato in continuità, le aziende possono pagare tutto quello che è in continuità, ovvero essenziale all’attività specifica.
Esempio: un’azienda di bulloni deve pagare l’operaio alla stampatrice. Le sponsorizzazioni sono da considerare attività essenziale?
Niente di illecito o illegale, sia chiaro, ma  a parte questo, con quali fondi si possono effettuare i pagamenti se il problema è proprio la mancanza di cassa?

Fino qui, le ipotesi. Adesso, le domande.

1) Dovizioso, già discusso per i risultati e infastidito per il pacchetto tecnico secondo lui insoddisfacente, finirà la stagione, se non dovessero arrivare i soldi?

2) Razali, che è uno che non va tanto per il sottile, come potrebbe comportarsi, in caso di mancati pagamenti?

3) Per quanto riguarda il futuro, invece, che ne pensa Aprilia del fatto che il promesso sponsor per il 2023 del suo Junior Team è in questa situazione?
Promesso sponsor. Perché se Matteo Ballarin, sponsor attuale, compare in una foto con Rivola e Razali, che si sono accordati a partire dell’anno prossimo, e sono tutti felici, un motivo ci deve essere.

4) C’è già un accordo WithU – Aprilia oppure, come è più probabile l’accordo di Aprilia è con il solo Razali?

5) Aprilia sapeva che il suo futuro sponsor, nello stesso istante in cui scattava le foto del matrimonio (25/5/2022) stava chiedendo il concordato preventivo e potrebbe non essere in grado di onorare l’impegno con il suo partner? E’ un problema più che altro di Razali, ma Aprilia, lo sa? 

6) Ma poi, in fin dei conti, se uno le sponsorizzazioni le fa per incrementare il business, a che servono se il business è down?

7) Il nuovo contratto di sponsorizzazione è firmato come WithU srl  come WithU Energy o come Europe Energy prima che quest’ultima chiedesse il concordato preventivo? Ammesso sia firmato come WirhU srl, da dove arrivano i capitali? Premesso che non c’è niente di illecito, perché c’è stata la cessione di un ramo d’azienda uno o due giorni prima del rinnovo? 

8) Mi sbaglio io o fino a qualche settimana fa WithU era un brand di Europe Energy mentre adesso Europe Energy ha ceduto l’intero ramo d’azienda riconducibile al brand a WithU srl? Niente di illecito, ma perché questo movimento? E soprattutto c’è da chiedersi se per spostare tutti i clienti da una società ad un’altra abbiano ottenuto il benestare delle Dogane. 

9) Razali queste cose, le sa?

10) Infine, una domanda da sempliciotto: si possono effettuare sponsorizzazioni, ammesso che siano considerate attività funzionali e, allo stesso tempo, rischiare di non pagare creditori e dipendenti? Se si fa è sicuramente consentito, ma è comunque etico?
E a livello di immagine, chiedo, va tutto bene? 

Articoli consigliati

No comment yet, add your voice below!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.