Skip to content

Tag: Worldsbk

Europe Energy in concordato preventivo: A rischio le sponsorizzazioni WithU?

Il 22 gennaio avevo pubblicato un pezzo Intitolato: Le ambizioni di Razali e i rumors clamorosi su WithU in chiusura. L’azienda smentisce!  Lo potete leggere qui a questo link. misterhelmet.com/le-ambizioni-di-razali-e-i-rumors-clamorosi-su-withu-in-chiusura-lazienda-smentisce/

Petrux: niente Assen ma torna per Misano. Infortunio, tempistiche e un sostituto a sorpresa!

Danilo si è fatto malissimo a Cingoli in un incidente di Motocross. Le sue fratture (mandibola, clavicola, scapola)  sono serie ma non gravi ed è possibilissimo che ce la faccia

Iannone, rumors: vicino alla MotoGP? Parla Denis Sacchetti!

Denis Sacchetti,  Team Manager Go Eleven, riceve in visione il video di Misterhelmet e commenta il rumor che vede il suo pilota Andrea Iannone riassaggiare la MotoGP. Sempre disponibile, non

Iannone, rumors: vicino alla MotoGP!

Da una parte c’è un super Iannone che ha ripreso a correre dopo 4 anni di stop e sembra non essersi mai fermato. Dall’altro un Morbidelli decisamente disastroso che occupa

SBK, Catalunya: Bautista non è finito ma Toprak ha appena iniziato!

Il week end al Montmelo si chiude con un pubblico inesistente che si è perso uno spettacolo esagerato. Forse Gara2 non è all’altezza di gar1 e soprattutto della sprint ma
Razgatlioglu

Magny Cours: gara1 a Razgatlioglu davanti a Rea. Meraviglia Locatelli!

Gara1 di Magny Cours non è spettacolare ma è significativa. Razgatlioglu mostra la sua forza e Rea, dopo aver provato a resistere, cede sapendo che forzare sarebbe peggio. Il mondiale
Redding

Aragon, Gara2: Redding di coraggio e di fortuna, davanti a Rea. Pirelli? Oro nero!

Ad Aragon per gara2, Redding vince di palle e di fondoschiena, grazie ad una scelta di gomme contraria alle direttive del team (i gesti al traguardo sono eloquenti) e ad
rea 100

Supebike, Aragon gara1: Rea stellare contro il nulla cosmico!

Altro che i giri asportati da regolamento. Alle Kawasaki andrebbe tolta una marcia. Con l’aggravante che non è nemmeno più il solo Rea a fare il bello e il cattivo
Social Media

ADVERTISMENT

ADVERTISMENT