Supersport: Aegerter Gardner, Baldassarri e i gioco delle sedie musicali!

Nei prossimi giorni potrebbe anche risolversi tutto ma, al momento, la situazione di Aegerter è complicata

Fa già ridere che un pilota come Remy Gardner, Campione del Mondo Moto2 2021, dopo una sola stagione passata in MotoGP su una moto che ha già compromesso le carriere di Lecuona, Petrucci e forse anche Fernandez, sia costretto a ripiegare in Superbike, per di più su un team clienti.
Ma evidentemente per il Dio della Griglia e delle Selle non è abbastanza, perché l’arrivo di un pilota come Remy Gardner rischia di rovinare i piani di un altro pilota che in teoria in Superbike ci dovrebbe essere già.
Parliamo di Dominique Aegerter, campione del mondo Supersport, vincitore della Fim Cup MotoE (per fortuna non è un mondiale) e principale candidato al Mondiale Supersport 2022 nonostante la furbata pagata cara in pista a Most, quando ha commesso un fallo di “simulazione” (nelle moto fa molto ridere ma è successo anche questo), che lo ha visto punito con una squalifica per la gara successiva.

Dominique Aegerter con un contratto Yamaha in bianco che gli garantisce la Superbike ma senza un ingaggio trasparente e senza la possibilità di scegliere un team, sarebbe già stato assegnato al team GMT mentre vorrebbe andare come minimo nel team GRT che attualmente schiera Geroff (partito verso BMW) Nozane (destinazione chi se ne importa).

 



Lo Svizzero avrebbe fatto capire senza mezzi termini di non voler andare in GMT e di voler piuttosto rimanere in Supersport con il team attuale.
Gli Olandesi di Ten Kate, però, squadra attuale di Aegerter, sicuri che lo svizzero avrebbe fatto il salto, gli avrebbero già trovato un sostituto e si tratterebbe di Jorge Navarro il quale sarebbe anche meno esoso dello svizzero che attualmente (e va detto che li vale tutti), percepisce 200mila euro di ingaggio.

Ma perché Yamaha negherebbe la sella di GRT a Aegerter?
Prima di tutto perché la prima guida sarebbe Gardner. Secondo perché allo svizzero verrebbe preferito Baldassarri, che è colui che gli sta momentaneamente contendendo il titolo in Supersport.

Sembra il gioco delle sedie, quello in cui quando si ferma la musica qualcuno rimane in piedi.
Magari nei prossimi giorni la faccenda si risolve ma c’è la possibilità che Aegerter non riesca a sedersi su una SBK.
In Supersport le cose cambierebbero. Nel caso volesse, troverebbe posto in mezza giornata. Sempre se decidesse di accontentarsi e non fare cose strane come a Most.

Articoli consigliati

No comment yet, add your voice below!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.