Caschi
« back     Data di pubblicazione: 2007-05-16 17:50:39 Stampa questa scheda |
Road Jet 2 W.P.
 
Stylmartin
Azienda:
Stylmartin
 
Modello:
Road Jet 2 W.P.
 
Tipologia:
stivali e scarpe
 
Prezzo:
179,30 € iva inclusa
 
 
 
 
 
 
 
 

Stylmartin Road Jet 2 WP.
Ovvero un dubbio: stradale o sportivo?
La contraddizione degli slider da corsa, il carbonio, la sensibilità estrema ma anche la comodità pazzesca, gli inserti rifrangenti, la pelle sottile ma impermeabile.
Il Road Jet 2 WP sono fatti così,bisogna provarli senza farsi troppe domande, come abbiamo fatto noi, che abbiamo fatto 1300 km, città, passi, tornanti, passeggiate, fiere, e un paio di acquazzoni...e poi la pista (il fuoristrada non vale) con quasi la speranza (odiamo incontrare i prodotti troppo ben fatti) di sfondarli, senza purtroppo riuscirci. 
E la risposta è arrivzata da sola, e sta nel marchio.
Eh sì perchè Stylmartin,è un'azienda che viene dagli anni 70-80 e fa ancora gli stivali come una volta, quando i motociclisti erano motociclisti veri, che correvano con le moto quasi di serie e anche gli stivali da corsa gli assomigliavano molto.
Capitava inoltre facilmente che un motociclista avesse un paio di stivali soli con cui farci un po' tutto e che anche l'equipaggiamento fosse un po' più di serie.

E così come con i GP Sonic da corsa recensiti tempo fa ci potevi anche andare in giro senza farti venire le vesciche con questi qui da turismo ci vai in pista senza finire il turno scalzo.

Ecco, adesso che è svelato l'arcano, e che abbiamo capito che questi sono stivali multiuso, possiamo anche andare a descrivere i Road Jet 2 W.P., dove W.P., fidatevi, significa impermeabile.
Sono stivali dal look troppo corsaiolo per essere propriamente definiti touring ma non abbastanza da corsa per andarci in pista.
Ma allora a cosa servono?  Dovete leggere fino in fondo.

Il design e la calzata sono classici, con qualche concessione al moderno ma senza il look "fumettoso" che non ci era tanto piaciuto nei GP Sonici.
Gli slider sono da corsa, fissati con viti e quindi facilmente intercambiabili (paradossalmente sui GP Sonic lo smontaggio era meno intuitivo) mentre il paramarce è in gomma di ottima qualità,ma che non toglie nulla, nè alla sensibilità del piede, nè alla flessibilità della punta che rimane sempre comoda anche quando si scende dalla moto.
La zona laterale presenta inserti imbottiti in lorica stampata imbottita e colorata che termina in un inserto in carbonio nella zona del malleolo, molto utile e ben posizionata che però nello stesso tempo non dà fastidio pur essendo molto grande e molto presente.
Il malleolo interno è invece protetto, fra la zip e il velcro, da una protezione circolare in materiale plastico convessa verso l'esterno che si integra bene nella chiusura dello stivale.
Il collo del piede nella zona dello snodo della caviglia è adeguatamente protetto da una imbottitura a fisarmonica non troppo generosa (è uno degli elementi che caratterizza questo RoadJet come stivale touring) ma che permette una calzata comodissima ed eventualmente lunghi tragitti a piedi.

La protezione collocata nella parte anteriore, nella zona tibiale, è un classico della produzione Stylmartin: si tratta dell'aquila, simbolo aziendale, in plastica che è messa a far la guardia senza però opprimere la gamba pur contenendola e facendola sentire adeguatamente protetta.
In alto, all'esterno, un altro inserto in lorica stampata sostiene una protezione bella spessa,a forma di prisma triangolare con tre "bulloni" in plastica, che ha lo scopo di tenere eventuali ostacoli lontani dalla gamba.
Sotto questa protezione qui, una concessione al presente: il classico brand Stylmartin con l'indirizzo internet aziendale; è una cosa che ci fa sperare in una modernizzazione dell'azienda Trevigiana che,ci auguriamo, le permetterà di ritornare agli antichi fasti anche sul mercato del nostro paese.
Nella parte posteriore troviamo un calf slider intercambiabile in gomma dura e un'imbottitura a fisarmonica con un inserto in materiale rifrangente, molto utile al mototurista.
L'interno dello stivale presenta una soletta estraibile a carboni attivi molto morbida mentre la fodera è realizzata in membrana traspirante Styltechair, brevetto della Casa.
La chiusura è tradizionale che più tradizionale non si può ed è affidata ad una cerniera a scomparsa più velcro con un elastico addizionale, aggiunto per conferire una maggiore adattabilità al polpaccio.
Proprio la chiusura in realtà è l'elemento che ha rivelato qualche pecca, visto che si è impuntata più di una volta durante il nostro utilizzo, non a causa della cerniera bensì a causa della fettuccia in pelle troppo abbondante che è finità spesso fra le maglie della zip. C'è da dire, che anche usando le cattive maniere siamo sempre riusciti a venirne fuori senza danneggiare nè cerniera nè fettuccia in pelle, segno che la qualità dei materiali utilizzati è comunque buona.
La suola presenta un battistrada nella norma che non ha mai creato problemi nè sulle pedane (rivestite e non) nè sui fondi più scivolosi quali le strisce pedonali (se volete provare il grip di uno stivale da moto vi consigliamo di provarlo lì).

Per quanto riguarda la prova dinamica, siamo rimasti veramente stupiti dalla comodità esagerata della calzata,da vera pantofola, al punto di ritrovarci più di una volta a guardarci i piedi per assicurarci di aver indossato degli stivali da moto.
Prendendo in mano questo Road Jet W.P., si riesce a piegarlo come un mocassino e questo spiega il perchè si possano percorrere lunghi tratti anche a piedi una volta scesi dalla moto,più comodamente che con certe sneakers!
Anche la sensibilità di guida è molto buona e le dotazioni semicorsaiole permettono anche qualche puntatina in pista, a patto di non esagerare.
Insomma, Stylmartin si dimostra ancora una volta maestra nei prodotti artigianali di qualità per utilizzo non specialistico, maestra nei prodotti multipurpose, ossia rivolti a quei motociclisti che fanno un uso poliedrico della moto e che hanno quindi bisogno di prodotti ben fatti ma non estremamente specialistici.
Così come i GP Sonic erano stivali da pista con cui poter anche fare del turismo, questi Road Jet sono stivali turistici con cui poter anche andare in pista, se serve.
Riteniamo che l'azienda Trevigiana che ricordiamo, produce interamente in Italia, abbia riscoperto una nicchia di clientela pensante e non schiava dell'advertising che ha il diritto di poter trovare in una calzatura tutto quel che vuole senza dover pagare quello che non utilizzerà mai.

Il prezzo, 179,30€ iva inclusa, non è certo da made in Italy e ci sentiamo di dire che per uno stivale di questo tipo è decisamente conveniente.