« back     Data di pubblicazione: 1 luglio 2018 Stampa questa scheda |
MotoGP, Assen: Ancora Marquez, poi Rins e Vinales...
MotoGP, Assen: Ancora Marquez, poi Rins e Vinales...

La gara più bella degli ultimi anni... più combattuta e incerta per quanto riguarda il risultato, la vince il solito Marquez ma sono molti quelli in grado di salire sul gradino più alto del podio... e anche sugli altri.
Alla fine, sono gli ultimi 3 giri che consegnano realmente a Marquez una gara che, nel suo corso, ha come padroni anche Lorenzo, Marquez, Dovizioso, etc.
Ne escono bene tutti. Ok le Yamaha che ci sono sempre anche se non vincono, Vinales incluso; ok Rossi che rimane secondo in campionato, ok Dovizioso che torna competitivo, e ok anche Lorenzo, che trova uno stile e un'aggressività che non si pensava potesse avere... e ok anche la Suzuki, che ha un vero top rider.
KO invece Petrucci, prima lontano e poi a terra, Iannone, che finisce ai confini della top ten, e Pedrosa, veramente desaparecido.



Al via Marquez parte mantenendo la pole ma è Lorenzo ha passare dalla decima alla quarata posizione e poi è subito secondo.
Altre 2 curve e Lorenzo è in testa di forza su Marquez con Rossi che tiene la terza posizione.Altro giro e Lorenzo va largo e cede ancora a Marquez. Il duello fra i due consente agli inseguitori di mantenere il contatto. Dovizioso, infatti è quarto...
Marquez, Lorenzo, Rossi, Dovizioso, Crutchlow, Rins, Iannone, Vinales, Zarco...
Due giri e Lorenzo passa Marquez... stessa cosa fa Rossi, mentre il catalano riesce comunque a resistere a Dovizioso.
C'è anche un contatto fra Rossi e Lorenzo con lo spagnolo tamponato per motivi misteriosi.
Meno 20 e Rossi cede qualche posizione...a Marquez e a Dovizioso, che da secondo si mette all'inseguimento di Lorenzo anche se è sempre in alternnza con Marquez.
17 giri da fare e Lorenzo è ancora in testa, poi Marquez, Rins, Rossi, Dovizioso e Vinales...
Meno 15 e Rins toglie a Marquez il piede dalla pedana nel tentativo di passarlo.
A meno 12 Dovizioso passa Lorenzo... Marquez è con loro e infatti passa la Ducati n99.
A meno 9 cambia tutto... Lorenzo è secondo, poi primo, ma Dovizioso risponde a dovere. Vinales, Marquez, Rossi a seguire...
ma è tutto un sorpasso... e Lorenzo si ritrova quinto.
Dovizioso, Vinales, Marquez, Rossi e Lorenzo, attaccato anche da Rins...
A meno 8 è Vinales a comandare, poi Marquez, Dovizioso, Rossi, Rins e Lorenzo crollato...la faccenda dura poco: Marquez è di nuovo leader...
A meno 5 è duello a 3 con Marquez che torna su Rossi in testa e Dovi secondo... spuntandola.
A meno 2 il duello fra Dovizioso e Rossi manda largo il dottore che rientra attardato.
Marquez è in testa seguito da Vinales e Rins... solo quarto Dovizioso.
Marquez, Rins, Vinales, Dovizioso, Rossi, Crutchlow, Lorenzo, Zarco, Bautista e Iannone... finisce così!

Marquez
In una gara in cui avrebbe potuto vincere chiunque fra i primi 5, guardacaso, vince proprio lui. I confronti diretti li supera tutti senza problemi.
Voto 10

Rins
Lo spagnolo dimostra a Suzuki che è l'investimento giusto. Fa una super gara, veloce e matura.
Voto 9,5

Vinales
Risale sul podio e dimostra che Yamaha, diversamente da quello che si vorrebbe far credere, è una grande moto. Prima o poi, lo dice la legge delle probabilità, tornerà a vincere.
Voto 9.

Dovizioso
Il podio era possibile ma alla fine è andata diversamente.
Alla fine è appagato, come se è il duello con Lorenzo, la cosa che gli interessa di più.
Voto 8

Rossi
Fa un'ottima gara. Recupera, sbaglia, aggredisce, e va anche in testa. Al repertorio non manca niente Anche per lui il podio è possibile... e la vittoria arriverà. Di buono c'è che è ancora secondo in campionato, anche se 41 punti sono tanti.
Voto 8

Crutchlow
Fa la gara che ci si aspetta da lui. E' il nuovo Pedrosa, per il 2018. Sempre il migliore fra gli indipendenti...
Voto 8

Lorenzo
Fa spettacolo con una super partenza, una gara in uno stile che non è il suo, e tante scintille... Ma alla fine arriva il conto di Michelin.
Voto 7

Zarco
Non si vede molto in gara, essendo fuori dai giochi che contano, ma almeno è sempre lì.
Voto 6,5

Bautista
Bautista si toglie sempre qualche soddisfazione. E' coriaceo e non si arrende mai.
Voto 6

Iannone
Un'altra delusione da un pilota veloce per tutto il week end.
Pasticcia al via e in altre 3-4 occasioni.
Voto 5

 
Fonte: Misterhelmet Gianluigi Ragno