« back     Data di pubblicazione: 22 marzo 2017 Stampa questa scheda |
Moto2: problemi fisici o contrattuali? Axel Bassani rischia la stagione!
Moto2: problemi fisici o contrattuali? Axel Bassani rischia la stagione!

Ci è voluto veramente poco, ad Axel Bassani per passare da talento che faceva il salto velocissimo dalla European Supersport Cup (dopo averla vinta), alla Moto2, a talento che fa il salto giù dalla moto e rimane a casa, magari per tutta la stagione.


Classe 99, veneto, già a fine stagione 2016, infatti, il ragazzo ha firmato  un contratto con il team SpeedUP di Luca Boscoscuro, per correre nella classe cadetta del Motomondiale, questo quando già il team VR46 gli aveva messo gli occhi addosso.


C'è però un problema. Il contratto firmato (2 anni più opzione con una penale per giunta salatissima), non avrebbe potuto nemmeno essere siglato.

il talentissimo veneto, infatti, sarebbe legato a Cassiopea, una società di gestione di diritti sportivi e di immagine, che lo avrebbe vincolato per 10 anni, con tanto di percentuale su sponsorizzazioni, utili, etc.

In cambio, avrebbe trovato a Bassani gli sponsor per fare bene negli anni precedenti. Un accordo quindi vantaggioso per un pilota agli inizi, bisognoso di supporto.

L'accordo fra Cassiopea e i gli sponsor di quest'ultima da una parte, e il team di Boscoscuro dall'altra, non sarebbe stato trovato e quindi Bassani è fermo con il rischio di saltare la stagione.


Per sostituirlo, infatti, il team Speedup ha immediatamente trovato un rimpiazzo, quel Ricky Cardus che non fa storie, bussa con i piedi (è un modo per dire che porta altrettanti sponsor) ed inoltre è anche spagnolo. Cardus rischia di correre sulla moto di Boscoscuro per ben più di un gran premio.


E i problemi fisici di Bassani raccontati da altri siti illustri, ovvero l'appendicite infiammata?

Non esistono... o meglio, se esistono, non sarebbero di certo il motivo principale per il quale avremo un Italiano in meno in griglia in Qatar e forse per tutto il resto del campionato Moto2 2017.

A meno che non si trovi una soluzione tardiva all'appendicite contrattuale, ossia quel pezzetto di carta di troppo, da tagliar via...

 
Fonte: Misterhelmet Gianluigi Ragno