« back     Data di pubblicazione: 7 gennaio 2013 Stampa questa scheda |
Superbike: Alex Polita emigra in Spagna? La sua speranza è verde Kawasaki!
Superbike: Alex Polita emigra in Spagna? La sua speranza è verde Kawasaki!
Alex Polita ha recentemente dichiarato a Misterhelmet che dopo il 2012 (disastrosa la sua avventura sulla Panigale del team più sfigato del BSB, il Ducati Jendin Doodson), "non gli avrebbe fatto paura nemmeno andare a correre a Islamabad con quei motorini marci in mezzo alla polvere e alle cannonate in canottiera e infradito".

Per fortuna non sarà necessario. Il rider di Jesi non dovrà indossare il turbante sotto il casco e non dovrebbe essere costretto ad andare più lontano della Spagna per tornare a correre con una moto, si spera, vincente.

Secondo indiscrezioni di tutti tranne che del pilota (che via sms è tutto un "non dico niente perché porta sfiga, sto trattando con un team, Misterhelmet ti vesti male, etc...") a Polita potrebbe toccare, in senso buono, una Kawasaki ufficiale, quella del team Palmeto (http://www.kawasakipalmetoracingteam.plracing.es/), gommata Michelin (in Spagna si pronuncia "Micelìn") e data per molto competitiva.
Il team è gestito da Pedro Parajua e José Luis Làzaro. I nomi forse non sono notissimi da noi, ma sono quelli di gente che alle corse dà del tu da parecchi anni.
I due vorrebbero vincere a e a Polita sarebbe finalmente dedicata quell'attenzione che secondo molti è mancata l'anno scorso da parte di Bologna.
Se si guarda la stagione di Polita, infatti, dopo le prime gare con Jentins già a corto di ricambi (secondo alcuni non aveva né motori né cerchi di scorta), un finale di stagione rattoppato con Ducati Coventry e un contratto con Soncini BMW mandato in malora su invito di Bologna, non si può certo negare che la sensazione sia quella di una Ducati a dir poco fredda nei confronti del numero 53 che invece continua ad avere belle parole per Borgo Panigale.

Tornando all'eventuale nuovo team, suo compagno di squadra in questo caso sarebbe Santiago Barragan, solo 3 anni più giovane ma con un palmares assolutamente nullo, non confrontabile con quello di Alex, decisamente più titolato ed esperto.
Nel confronto diretto fra i due, a favore di Barragan solo un 2° posto nel Campionato Spagnolo, categoria Stock Extreme, proprio quella a cui dovrebbe partecipare anche Polita.

Va infatti detto che la Dorna, gestendo direttamente il CEV, ha già provveduto a far sparire da anni la Superbike in favore di un qualcosa a cui la stessa Superbike mondiale potrebbe assomigliare molto presto.
Buon per Polita che, in caso di ottimi risultati, potrebbe tornare nel giro a lui caro, magari col supporto di una casa più attenta, ipotizza Misterhelmet, alle sue esigenze.
 
Fonte: Misterhelmet Gianluigi Ragno