« back     Data di pubblicazione: 3 dicembre 2012 Stampa questa scheda |
Superbike: è fatta davvero fra Aprilia e Althea. Giugliano al momento unico pilota
Superbike: è fatta davvero fra Aprilia e Althea. Giugliano al momento unico pilota
Dopo la terza falsa partenza la notizia ha forse perso quella freschezza ma è fatta: Aprilia prende i colori Althea e il team di Civita Castellana si prepara ad affrontare l'ultimo anno della Superbike come lo conosciamo con un ritorno ad un 4 cilindri, ma italiano.
Reciproca soddisfazione per un contratto che sarà, come è ovvio vista la situazione politica, di un solo anno (il binomio Ducati-Alstare è una curiosa eccezione), ma che nasce sotto auspici confortanti.
Aprilia, a due giorni dall meeting di Ginevra in cui si parlerà dei nuovi regolamenti, affida le sue moto ad uno dei team "storici" della Superbike e Davide Giugliano (foto 2012) sale su un 4 cilindri che l'anno scorso ha ben figurato e che è riuscito a vedere finalmente vittoriosi per la prima volta anche altri riders oltre Max Biaggi (Laverty per il team interno, arrivato al top dopo Davies per il team ParkinGO).

Confermata la partnership con Unibatt, Genesio Bevilacqua, patron del team, cerca un altro sponsor che possa eventualmente consentire l'arrivo di un secondo pilota anche se il mercato dal punto di vista dei grandi nomi offre poco; Davide Giugliano, ormai ex matricola, è pronto per essere la prima guida, sia nel caso che arrivi un giovane più giovane di lui, sia nel caso arrivi un pilota più esperto.

Quello che conta è che sia stata raggiunta quella tranquillità che abbia permesso ad entrambe le parti (Aprilia e Althea) di affidarsi l'un l'altro per una delle stagioni più incerte degli ultimi anni, in pieno stile Superbike

In bocca al lupo al nuovo inedito binomio.
 
Fonte: Misterhelmet Gianluigi Ragno